Are there Robots in the air?

image

Ogni tanto bisogna giocare in anticipo. E quindi documentarmi sulle varie fasi del gioco che i miei figli affronteranno prossimamente, in futuro, forse mai. Quindi, finita la festa dei pirati di Gregorio ( di cui a breve scrivero’) mi sono un po’ arenata sul mondo dei robots. Quelli meccanici, o da costruire in casa con il cartone, farne le sagome, ritagli e incollarli insieme. Prima o poi arriva la fase dei Robots per i maschietti? Oppure quando io ero piccola erano altri tempi? Ricordo mio fratello maggiore, che non vedeva l’ora di ricevere per il suo settimo compleanno Gordian, un super robot supereroe, e poi il dispiacere quando un amichetto alla festa di compleanno lo ruppe! Ancora noi, grandi fratelli, ricordiamo i pianti e il robot distrutto.
E quindi visto che di robots a giro ne vedo tanti, nelle stampe, nei cuscini, nelle magliette, nei giocattoli, nei tatoos, ecco qui una serie di immagini e prodotti ‘robot’ per quando sarà il momento, se il momento arriverà …
La scorsa estate ci siamo divertiti a costruire maschere da robot con avanzi di tappetino per parquet come potete vedere qui. Ma la cosa aveva colpito di più Nina e Ginevra… Forse l’ età Gregorio l’ha già superata?! Ma a me piace questo mondo del gioco, della ricerca continua in qualcosa di bello e divertente da proporre ai miei bambini.

image

image

image

image

image

image

image

We are robots. Recycling floor mat.

In casa, nella nuova casa, ci sono ancora gli ultimi lavori… Imbiancature varie, ultimi ritocchi e poi il pavimento. Pavimento finito di posare due giorni fa. Vediamo un po’ cosa mi posso inventare con questo avanzo di materassino da parquet? Maschere! Da robot, e poi armature e spade, e ancora scudi. Alla fine ci siamo fermati alle maschere perchè troppa l’eccitazione di indossarle che non volevano altro. Meglio per me.

Our home made mask. We are robots and you mum are a bad superhero! we need to destroy the superhero!!! tatatan

image

image

image

image