Luci in scatola, ‘luci della buonanotte’ by LEAL

Ho sempre pensato che il momento della messa a letto dei bambini fosse e dovesse essere un po’ magico, un momento di calma, di routine fin dalla piccolissima eta’. La luce giusta al momento della lettura del libro della buona notte, il tono della voce pacato, quasi un sussurrare. Sempre le stesse regole e orari da neonati.
Mai luci accese, mai lucine soffuse o porte socchiuse che facessero entrare un barlume di luce dal corridoio.
E su questo direi che ci sono riuscita, anzi ci siamo riusciti, Giovanni ed io. La messa a letto? Una passeggiata.

Adesso però qualcosina è cambiato.
Gregorio chiede la luce, chiede la porta socchiusa, chiede di stare un po’ con lui nel letto prima di dormire.

Tempo fa dopo avere letto con lui un libro trovato per caso nella libreria di camera sua (non ho idea come ci sia arrivato o chi l’ abbia regalato e ringrazio chi l’abbia fatto entrare in casa) e intitolato “La gara di paura” abbiamo chiesto l’ uno all’ altro quali fossero le nostre paure e ci siamo confidati. Un libro che ci ha spinto a farlo con grande naturalezza.

Attento, Gregorio, ascoltava le mie, indagando e domandando con gli infiniti perche’ di bambino e poi felice mi ha confidato la sua paura del buio. Ho cercato di rassicurarlo come meglio ho creduto raccontando gli che anch’ io da bambina chiedevo un po’ di luce… Quella sera non ha chiesto che stessi vicino a lui quei dieci minuti in più nel letto.
La poca luce però si, quella l’ ha chiesta come amica della notte.

E visto che non ho voglia di tenere la luce in corridoio accesa ecco che trovo queste luci per la camera di Greg davvero appropriate.
Perché oltre ad essere lampade da comodino o da scrivania, contengono un messaggio, una frase, una parola, un nome.

Sono le light box by Leal e sono scatole di legno che creano la giusta atmosfera per il momento della buonanotte. Piccole luci in scatola personalizzabili con il messaggio che si vuole imprimere. Ecco, io le ho definite così per l’ uso che ne farei, ‘luci della buonanotte’.

Vengono dal Portogallo e sono contenta di vederle al KIDSROOMZOOM 4 per il salone di Milano.

image

image

image

Questa un’anteprima della nuova collezione esposta alla little fashion week di Bruxelles e fotografata dalle due proprietarie di Babyccinokids.

image

A modern dollhouse by BOOMINI

Quando penso ad una casa delle bambole certamente non mi viene in mente quella di BOOMINI.
Linee pulite, un’architettura impeccabile, quasi a volerne una di dimensioni reali, magari a Santa Monica vicino alla Montana avenue. Già, li’ starebbe benissimo accanto a quella di O’Ghery sulla Washington avenue, oppure sulle colline di Hollywood.
La BOOMINI WOOD dollhouse e’ suddivisa in 4 parti che possono essere unite tra loro orizzontalmente e permette ai bambini di giocare insieme senza darsi noia visto la sua suddivisione. La casa e’compresa di scale e mobili in legno dipinti ad acquerello, sicuri per i bambini. I tessuti dei divani e del letto sono realizzati in feltro di lana. Le tre priorità di Boomini sono il design, la qualità e la sicurezza del prodotto.
Non la trovate strepitosa? Una super casa delle bambole con una super attenzione ai dettagli. Le sue misure 122x78x91.

image

image

image

image

image

che piacere cucinare…

Le cucine piu belle le produce un’azienda spagnola, Macarena Bilbao.
Di legno, coloratissime e attrezzatissime stile anni 50′.
Visitate il sito www.macarenabilbao.com oltre alle cucine che adoro, produzione di scrivanie, telefoni, chitarre, bilance, accessori per cucinare. Ogni pezzo è fatto a mano quindi unico! L’azienda spedisce anche in Italia.

image