Anteprima fuori salone | 12-17 Aprile | Milano – KIDS Design Week | #KDSGN We were kids

Ci avviciniamo alla design week milanese che si terrà dal 12 al 17 Aprile .
Questa edizione prevede un programma ricchissimo di eventi e sezioni dedicate al kids.
Ma cominciamo per gradi!

38b10a_86bea55105cc449a8208b477d822125a

Chi ama il mondo dei laboratori come me e del design per bambini in termini di creatività e progettazione non può certo farsi sfuggire l’ iniziativa KDSGN_ we were kids dedicata proprio all’ approccio creativo dei più piccoli e ai loro desideri.
“Giocare con il Progetto” valorizzando i desideri dei bambini si scoprono spunti inaspettati per studiare nuovi metodi di progettazione.

#KDSGN si legge Kid Sign e intende sottolineare che solo superando le certezze tipiche dell’età adulta, è possibile creare “il nuovo” attraverso l’alimentazione del desiderio.

Un progetto creato in collaborazione con Ludum Design School e il supporto scientifico di Francesco Schianchi e Carmelo Di Bartolo per mettere in relazione la progettazione (tema cardine della Design Week) e la polisensorialità (approccio pedagogico di Ludum Design School), così da creare un’opportunità di crescita e sviluppo per i bambini e per i grandi.

design_week_dei_bambini_01-702x336

Ogni giorno presso la Ludum Enjoy di Via Pietrasanta 14 dal 12 al 17 Aprile i bambini potranno affrontare temi diversi spinti dalla loro curiosità e fantasia:

La cameretta che vorrei con l’interior designer Simona Marzoli;
il giocattolo che vorrei guidato da Carmelo Di Bartolo, industrial designer, presidente di Design Innovation, direttore scientifico di Ludum Design School, e Federico Ramponi, creative e strategy designer, docente di Creatività e Progettazione allo IULM e responsabile area design di Ludum Design School;
il regalo che vorrei regalare condotto da Luca Fois e Federico Cauro, rispettivamente Direttore e Professore del Corso in Design del Giocattolo del Politecnico di Milano;
l’abito che vorrei con Irene Pollini Giolai, Docente di Metodologia progettuale della comunicazione visiva allo IED di Roma.

Suddivisi in gruppi di lavoro i piccoli progettisti saranno guidati da tutor e professionisti di settore, creeranno dal niente un oggetto o si dedidecarro ad un progetto che poi verrà presentato ai genitori.

Durante il week end invece, 16 e 17 Aprile, i laboratori creativi saranno gratuiti:

lab Palloncini sonorialla base della baloon art di Jour De Fete, – Che rumore fa un palloncino in tempesta?
Kaori Origami – Che profumo ha un origami? L’architetto Silvana Fusari coinvolgerà i bambini in un origami gigante, modulare e profumato…
Lola Slug: disegna il tuo font a cura di Giulia Olivares per trasformare un alfabeto “fatto a mano” in un vero e proprio font funzionante ovunque… Anche sul tuo computer!
Costruiamo insieme i nostri toys – Satelliti galleggianti – dal mare allo spazio a cura di Alessandra Botto per provare a immaginare nuove forme, nuovi giochi, utilizzando materiali recuperati su una spiaggia segreta della Liguria.
Pattern-à-Manger – Fantasia golosa e i ‘dolcipastricci’ a cura di Pastry&Kids,
Radio Ocarina, fiaba di famiglia – Incidiamo la vostra storia sonora, laboratori e attività musicali,
Truccabimbi DIY e sculture di palloncini proposto da il Mondo di Meg – Impariamo come fare il truccabimbi,
XXSmall organizzato da arKIDStecture – Una casa da indossare. Un abito per abitare. Esplorando l’architettura come rifugio di un abitante, oppure come occasione per comporre il paesaggio. Uno strumento per percepire il mondo attorno a noi: la luce, i profumi, le brezze e i suoni…
Cammina, cammina… – Un ponte ci avvicina!Com’è fatta la città dei bambini? Saranno loro a deciderlo. Ponti, strade e case fantastiche realizzate con costruzioni di legno progettate dagli architetti di “arKIDStecture”.

A fare da cornice al tema del ‘progetto’ Giorgia e Alberta di Le civette sul Comò, e-shop per i più piccoli con un occhio attendo al design per bambini, ci porteranno a toccare con mano il vero design per bambini, quello che lascia a bocca aperta grandi e piccini, con un insieme di prodotti provenienti da diversi Paesi. Per tutta la durata dell’ evento #KDSGN all’interno di Ludum Enjoy, saranno esposti alcuni pezzi dal carattere decorativo e ludico, finalizzati a decorare l’ambiente, ma anche a renderlo funzionale e divertente, all’insegna della polisensorialità. Una novità da vedere in questo ambito è il il marchio Kutikai. Forme semplici, pescate dall’architettura e applicate al design, con legno di qualità ecologico e lavorato in una falegnameria di famiglia, in Polonia.

1_04_kutikai_roof collection _light

90bc1571cda7cbd122d898fc44d7a7d3

Tutte le info le trovate qui.
Indirizzo: Ludum Enjoy, via Pietrasanta n.14, 20141 Milano
Telefono: +39 3477129 086
Email: info@kidsignmilano.com
Web: www.kidsignmilano.com

Una kids design week 2015 DIFFUSA @Le Civette Sul Comò

Le civette sul comò, shop online di design per bambini e genitori, ha puntato quest’anno ad una KIDS design week diffusa. Marchi sparsi per la città in cinque punti differenti, un pop up shop disseminato tra la fiera di Milano Rho e gli eventi del Fuorisalone.

image

image

Lo scorso anno erano presenti a cascina cuccagna con un allestimento da favola! Quest’anno le Civette sul comò hanno l’intento di far ‘seguire le zampette’ a bambini e genitori alla scoperta di un percorso itinerante in giro per la città.

Tutti i prodotti esposti saranno in vendita sul negozio online con uno sconto speciale.

Guardiamo un po’ cosa c’è di bello e interessante nel design per bambini proposto da Le Civette.

Da Agorà 31 – via Tortona, 31 gli specchi gioco, super sicuri di My Mirrors. Un riconoscersi allo specchio con divertimento in totale sicurezza.

image

Da Ki.D.S. Superstudio Più – via Tortona, 27 la libreria in betulla ed eco friendly di Oeuf come il tavolo e le sedie della nuova collezione e la culla di Guum Barcelona in materiale ecologico, trasformabile in tavolo o contenitore giochi.

image

image

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia –KIDS DESIGN WEEK– in esposizione ci sono i bellissimi armadi Amsterdam Stairgable, armadi capienti che riprendono le sagome dei palazzi di Amsterdam.

image

Il marchio Be Furniture sarà esposto al Salone del Mobile alla fiera Rho. Prodotti come il letto trasformabile in libreria, la culla dalle linee pulite che diventa scrivania e i cassetti modulabili di colori diversi per riordinare la cameretta in modo funzionale.

image

E nella sede centrale di Le Civette sul comò in via Vannucci, 2 in un ambiente affascinante e industriale a misura di bambino, tanti prodotti vi conquisteranno come il must del momento, la tenda gioco di Nobodinoz.

Cinque punti per trovare il meglio del design per bambini, tra marchi stranieri e made in Italy, in vendita tutto l’anno sullo shop online e in vendita sul sito, in una speciale selezione tra i prodotti esposti proprio in occasione della Milano Design Week.

Primo giorno Milan design week

Ed eccoci arrivate nella frenesia Milanese.
Dopo una febbricitante Ginevra con conseguente pianto perche’ la decisione era quella di non portarla a Milano ed il mio racconto di quando da bambina anch’ io non ero potuta andare ad una gita organizzata con la mia famiglia al parco di divertimenti perché mi ero rotta un braccio, ecco che la febbre scende e allora tutte a Milano nello splendido scenario di Brera in una casa davvero di gran gusto.

image

Prima però di fare qualcosa con le mie bimbe una tappa da sola ai navigli accanto alla canottieri Milano nel delizioso atelier di MariaVera e delle sue ceramiche poetiche con le quali inventarsi storie tra animali, immaginare un orto pieno di verdure da cogliere appena fresche, o riempire un cestino di fragole e rimanere incantate dalla quantità di fantasia e amore che MariaVera mette nelle sue creazioni. Peccato non esserci incontrate per un attimo. Le ho lasciato un messaggio scritto però, con la promessa che sarei ripassata a maggio.
Da mv%ceramicsdesign colori tra i piccoli e grandi oggeti in ceramica da appendere ovunque, nella camera del vostro bimbo, in cucina, nell’ ingresso di casa.

image

image

image

image

image

image

image

Poi di corsa a prendere Nina e Ginevra per portarle in Cascina Cuccagna al goodesign. Che bel posto!
Una vecchia cascina affascinante ospita nelle sue diverse e tante stanze una molteplice varietà di prodotti. Eco sostenibili, di design, di qualità.
Prima fermata nella cameretta con il letto rialzato dal quale si può scendere con lo scivolo. La voglia di salirci era tanta, la voglia di scendere giù veloce dallo scivolo infinita, così hanno deciso che quando avranno bisogno di un nuovo letto, lo vogliono così. E da qui la loro discussione su chi sarebbe stata ‘al piano di sopra’ del letto a castello…o per chi avrebbe preso quello con lo scivolo! La cameretta e gli arredi insieme agli accessori del marchio pedano.

image

image

A seguire una sosta nella casetta di reverselab creata con materiale riciclabile, materiali di riutilizzo di alcuni scarti derivanti dalla produzione industriale. Deliziosa in giardino o anche in casa.

image

Proseguendo per il nostro giretto tra bimbi, mamme e persone sorridenti e felici, una sosta nello spazio che accoglie il mondo di eve insieme a a.Da e a zanzotti design. E mentre io ammiravo i mobili di il mondo di eve trovo quelle due buffette di Nina e Ginevra a giocare complici a nascondino nella tenda di a.Da, creata con tessuti provenienti da tovaglie o pezzi di tessuti collezionati negli anni.

image

image

Alla falegnameria un bellissimo progetto che vede i carcerati coinvolti in creazioni davvero sorprendenti, come la casetta in legno, le macchinine smonta e monta, il pannello inventa storie, l’ appendiabiti cresci con me, la pista da comporre per far correre le palline. Vivawood è il nuovo brand della Falegnameria del Carcere di Bollate, gestita da e.s.t.i.a.
Anche qui un gran divertimento e tanta curiosità nel scoprire nuovi giochi e nuovi spazi da esplorare.

image

image

image

image

E ancora al piano di sopra arriviamo da Le civette sul Como’ e finalmente conosco di persona Giorgia e Alberta, davvero gentili e sorridenti ci accolgono insieme a Valentina di a misura di bimbo nel mondo magico delle favole, tra gli armadi amsterdam, il letto di Oeuf be’ good, le illustrazioni da favola di C.jackson ( il mio link qui) le lampade a sospensione dal sapore fiabesco di enostudio. Davvero un allestimento di colori e di favole con tanti libri scelti ad hoc, quello creato da Valentina.

image

image

image

Poi incontriamo i cuscini di vastarredo posizionati su una terrazza, dove loro si sono divertite tantissimo a saltare e provare i cuscini ‘ambiente infanzia’ dai colori pastello. Uno degli spazi preferiti.

image

image

image

Mentre loro si divertivano in uno spazio sicuro ho potuto girare ancora un po’ e scoprire tante altre cose.
E qui: le creazioni di Alicucio che già conoscevo ma che da viste dal vivo fanno totalmente un altro effetto, pure creazioni artigianali di legno da toccare con mano;
arredamento di cartone di eco and you
i cartoni gioco a dimensioni bambino di pompecca

image

image

image

image

La nostra giornata insieme si è conclusa con un riposino sul letto ecologico di flowerssori e una divertente sosta sulla panchina a dondolo per due.

image

image

Avrei da scrivere ancora su ciò che ho visto, magari più avanti e in modo più dettagliato.
Un successo con le mie bambine che alla domanda ‘ vi siete divertite’? Risposta: ‘a bomba, mamma, tanto così’ allargando le braccia a più non posso…

Agenda fuori salone, io e le mie bimbe in giro per Milano

Un giorno ancora e poi il via a Milano della settimana dedicata al design che coinvolgerà si dice più di quattrocento mila persone.

Milano si trasforma non solo per accogliere le novità nel settore del design ma si prepara ad accogliere famiglie con bambini al seguito per farli sentire a proprio agio e per prendersi cura di loro.
Spazi a disposizione dei bambini, con tanti laboratori in giro per la città per dare spazio ai genitori di visitare con calma l’ attesissimo fuori salone. Spazi per le neo mamme per sosta allattamento o cambio pannolino. Una città super organizzata diventata oramai città internazionale da tutti i punti di vista.

Ne è un esempio l’ asilo nido Rigotondo che in questa occasione apre le porte ai bambini che si trovano a Milano per creare e trasformare a proprio modo oggetti di design a partire dalla realtà che li circonda mentre mamma e papà possono godersi in tranquillità un giro tra gli eventi del Fuori Salone. Uno degli obiettivi principali dell’ asilo è l’importanza di educare i bambini al bello e in questa occasione lo spazio si trasforma in un laboratorio dove i bimbi raccontano l’atmosfera particolare che li circonda.
E’ proprio per questo motivo che è stato pensato e progettato con cura dalle sue fondatrici Camilla Baruzzi e Valeria Riva in collaborazione con l’architetto Alvise Terzi. Particolare attenzione è stata data ai materiali, ai colori alle strutture. Pavimento in parquet, carte da parati scelte con cura, una parete della stanza della nanna illustrata con un disegno tratto da un racconto per bambini, una casetta a righe azzurre che ospita il bagno e colori decisi fin dall’ingresso dove giallo, verde, blu e rosso danno forma a righe e pois.
Date uno sguardo al link per tutte le informazioni Asilo nido Rigotondo.

image

E ancora lo spazio polofunzionale Kikolle di 300 mq che oltre ad ospitare un laboratorio per piccoli designer darà il via all’ atteso Pizza party speciale salone. Mamma e papà potranno girare tra le varie iniziative del fuori salone lasciando i propri bimbi a divertirsi da Kikolle e mangiare pizza!
Kikolle spazio bimbi accoglierà dunque il laboratorio per piccoli chair designers in collaborazione con Antonio Marengiu, designer e tappezziere. Alla fine dei laboratori, ogni bambino potrà portare a casa la propria creazione per dare un tocco design alla cameretta e alle 18.00 il via l’appuntamento più atteso da grandi e bambini, il Kikolle Night Out – Pizza Party Speciale Salone.

image

Ed ecco la mia organizzazione e agenda…

Arriverò con le mie bambine al seguito giovedì per lasciare Milano sabato e raggiungere i maschi della famiglia al mare per il week end.

Saremo ospiti della mia cara cugina e del suo compagno, in zona brera, dove a casa loro si respira e si vive il design a 360 gradi. Lei amante del bello e appassionata di arte, lui, critico e scrittore di libri sul design, ci apriranno le porte del loro appartamento pieno di pezzi e arredi da collezione dove la convivialita’ è di casa e arricchita dall’ allegria dei loro due bassotti. Abbiamo già vissuto questa esperienza l’ hanno scorso e Nina e Ginevra sono entusiaste di ripetere un’ avventura milanese che decisamente sarà molto più movimentava.

Ho deciso di portarle con me per fargli vivere un po’ la frenesia che si respirerà a Milano e per avvicinarle al bello nelle installazioni per strada, nei worskshops, nelle merende organizzate, per farle rimanere a bocca aperta davanti all’ arte e a quel mondo che mi cattura e mi affascina.
Ho deciso di dedicarmi a loro in questa parentesi della design week per avvicinarle, e scoprire a poco a poco nel loro piccolo, una città che ha tanto da raccontare, per fare qualcosa insieme, per lasciare Gregorio e suo padre da soli, per vederle muoversi in questa avventura cosmopolita.

Ed ecco di seguito le nostre tappe, sperando di riuscire a far tutto nel modo più divertente possibile.

Prima tappa la merenda di giovedì 10 alle 16 al GOODESIGN in cascina Cuccagna da le civette sul comò di cui vi ho parlato qui qualche giorno fa. E poi in giro ad osservare insieme le tante proposte sul mondo bambino in un panorama di responsabilità sociali.

image

Alcuni laboratori presenti al GOODESIGN.
Laboratori in Cascina Cuccagna al GOODESIGN.
Il mondo di Eve ospiterà laboratorio del legno e del tessuto, e tante letture dinamiche.
DE.DE.P. Ospiterà il laboratorio di riconoscimento dei semi e i bimbi potranno portare a casa i semi scelti in un sacchettini di carta.

Venerdì o sabato mattina l’ imperdibile visita al KIDSROOMZOOM organizzato da Paola Noe di Unduetrestella, che ospiterà tanti dei miei marchi preferiti, potete leggere qui, e dove ci saranno workshops davvero divertenti. Cliccate il link per scoprire i diversi workshops. Tema quest’ anno i super poteri ed ecco allora che intorno a questo tema i bambini potranno costruire e immaginare la citta’ dove si nasconde il super eroe preferito, creare la merenda da supereroe decorando biscotti oppure vestire e creare, grazie alla collaborazione de Il Gufo, il vestito da super eroe per i propri pupazzi.

image

Da incastrare sicuramente una visita al Muba, il museo dei bambini, dove in occasione del Salone Internazionale del mobile, assisteremo e parteciperemo ad un’attività di gioco gratuita per avvicinare anche i bambini al mondo del progetto, con un percorso di esplorazione e riflessione sugli oggetti del quotidiano. Qui il link.

image

E ancora, credo che ci andrò da sola, una visita alla Teo boutique in Corso Concordia, per scoprire prodotti e oggetti di qualità sia made in Italy che internazionali. Fatto a mano, handle with care , promosso da IT’S A MATTER OF KIDS, è una selezione di materiali di qualità, interpretati con sapienza artigianale, per ottenere prodotti semplici e pratici verso un recupero di essenzialità della forma, con prodotti di kids design, il cui valore aggiunto sarà il dettaglio e l’esclusività. Curiosa di vedere e toccare con mano i tessuti di Le Pezze che seguo sui social.

image

image

Se il tempo avanzerà e se riuscirò da sola a destreggiarmi in una città che ho conosciuto bene in passato senza dubbio un salto al negozio di scarpe Pepe’ in via Ansperto 10, dove ci saranno sculture, mobili, oggetti di design progettati e costruiti dal team Tutti i colori, con lavorazioni particolari di cartapesta, vetroresina, pittura, falegnameria.

image

E qui accanto, sempre facente parte del circuito sant’ Ambrogio do ut design, nel negozio Amelia ci saranno le lampade Storie di luce, pezzi unici, tra design e scultura, create attraverso il recupero di giochi e oggetti di consumo che trovano così un nuovo utilizzo per raccontare nuove storie.

image

Tanto ancora da vedere, provare, fotografare, scoprire in quello che sarà una design week anche misura di bimbo. Peccato non poter fare tutto…
Fuorisalone 8/13 aprile

Ancora una segnalazione per piccoli architetti My new kid’s room dove i bambini, utilizzando carta, colla, forbici, velina potranno creare la loro cameretta dei sogni mentre l’ arch. Manuela Restagno illustrerà ai genitori come dar vita ad una cameretta a misura di bimbo come spazio in continua evoluzione.

E per le mamme che non sanno dire di no a pezzi unici e pieni di dolcezza una visita al negozio/laboratorio di mv%ceramics design. Ne ho accennato in passato in qualche post, conosciuto grazie a Paola di KIDSROOMZOOM, e ordinato qualcosa al negozio di Daisy (baby bottega) qui a Firenze. Anche se troverò i suoi prodotti al Kidsroomzoom4 proverò sicuramente a passare dall’ atelier. Vi lascio alle immagini per capire che un salto da Mariavera Chiari ideatrice e designer di questi deliziose ceramiche e’ un must.

image

Due mamme, un architetto, favole e design al fuori salone.

Due post fa ho parlato del negozio online Le civette sul comò, e oggi vi parlo ancora di loro e di Valentina Caiazzo che insieme saranno presenti al GOODESIGN in Cascina Cuccagna a Milano per il salone del mobile dall’ 8 al 13 Aprile. Ecco io non mancherò.

Goodesign, giunto alla sua quinta edizione e creato da Best Up, ha per tema quest’ anno la crescita responsabile dove imprese e designer mostrano progetti, arredi, oggetti in sintonia con i contenuti di bellezza, equità, responsabilità ambientale e sociale.

La frase che rappresenta questa edizione è Semi per crescere, progettare bene per crescere meglio.

Qui si inserisce lo spazio espositivo delle Civette sul comò in collaborazione con l’ architetto Valentina Caiazzo del blog a misura di bimbo, che seguo con molto interesse per la sua particolare attenzione al design del mondo bimbo.

Alberta e Giorgia, ideatrici dell’ e-commerce Le Civette sul comò, e di un pop-up shop industrial chic in zona Porta Romana a Milano, insieme a Valentina reinterpretano il concetto di spazio attraverso la favola e la sua morale utilizzando diversi strumenti e prodotti dal design evolutivo adatti ai più piccoli.

La passione per la ricerca e la scoperta di elementi di arredo originali e riutilizzabili in diverse fasi della vita sono segni forti che caratterizzano questa esposizione.

Molta cura è stata messa nella scelta delle decorazioni murali e dei libri presentati, quindi illustrazioni, colori e contenuti non solo destinati ai bambini. Una reinterpretazione in chiave moderna delle favole classiche. Credo e spero di vedere le illustrazioni di Christian Jackson di cui avevo parlato qui.

Tre mamme insieme, appassionate e creative che uniscono il loro gusto e professionalità in un progetto davvero interessante, un progetto magico e sognante che vede il design per bambini protagonista di una favola.

image

Qui trovate l’ elenco espositori che parteciperà al GOODESIGN 2014 oltre a loro.
Molto interessante Alicucio che già conoscevo che utilizza marteriali di recupero come il legno per dar vita a oggetti che parlano da soli;
Il mondo di eve, che pone l’attenzione sul prodotto come compagno di crescita evolutiva;
a.Da produzione artigianale di cuscini, pupazzi, bavaglioni, piccole sedute ed oggetti creati da semplici tessuti di abiti, tovaglie, lenzuola che raccontano una storia.

Tanto e ancora da scoprire all’evento GOODESIGN della prossima settimana, ne rimarrò a bocca aperta, dove il design e l’artigianalita’ si mischiano pensando alla crescita e al benessere sociale del bambino.