Anteprima fuori salone | 12-17 Aprile | Milano – KIDS Design Week | #KDSGN We were kids

Ci avviciniamo alla design week milanese che si terrà dal 12 al 17 Aprile .
Questa edizione prevede un programma ricchissimo di eventi e sezioni dedicate al kids.
Ma cominciamo per gradi!

38b10a_86bea55105cc449a8208b477d822125a

Chi ama il mondo dei laboratori come me e del design per bambini in termini di creatività e progettazione non può certo farsi sfuggire l’ iniziativa KDSGN_ we were kids dedicata proprio all’ approccio creativo dei più piccoli e ai loro desideri.
“Giocare con il Progetto” valorizzando i desideri dei bambini si scoprono spunti inaspettati per studiare nuovi metodi di progettazione.

#KDSGN si legge Kid Sign e intende sottolineare che solo superando le certezze tipiche dell’età adulta, è possibile creare “il nuovo” attraverso l’alimentazione del desiderio.

Un progetto creato in collaborazione con Ludum Design School e il supporto scientifico di Francesco Schianchi e Carmelo Di Bartolo per mettere in relazione la progettazione (tema cardine della Design Week) e la polisensorialità (approccio pedagogico di Ludum Design School), così da creare un’opportunità di crescita e sviluppo per i bambini e per i grandi.

design_week_dei_bambini_01-702x336

Ogni giorno presso la Ludum Enjoy di Via Pietrasanta 14 dal 12 al 17 Aprile i bambini potranno affrontare temi diversi spinti dalla loro curiosità e fantasia:

La cameretta che vorrei con l’interior designer Simona Marzoli;
il giocattolo che vorrei guidato da Carmelo Di Bartolo, industrial designer, presidente di Design Innovation, direttore scientifico di Ludum Design School, e Federico Ramponi, creative e strategy designer, docente di Creatività e Progettazione allo IULM e responsabile area design di Ludum Design School;
il regalo che vorrei regalare condotto da Luca Fois e Federico Cauro, rispettivamente Direttore e Professore del Corso in Design del Giocattolo del Politecnico di Milano;
l’abito che vorrei con Irene Pollini Giolai, Docente di Metodologia progettuale della comunicazione visiva allo IED di Roma.

Suddivisi in gruppi di lavoro i piccoli progettisti saranno guidati da tutor e professionisti di settore, creeranno dal niente un oggetto o si dedidecarro ad un progetto che poi verrà presentato ai genitori.

Durante il week end invece, 16 e 17 Aprile, i laboratori creativi saranno gratuiti:

lab Palloncini sonorialla base della baloon art di Jour De Fete, – Che rumore fa un palloncino in tempesta?
Kaori Origami – Che profumo ha un origami? L’architetto Silvana Fusari coinvolgerà i bambini in un origami gigante, modulare e profumato…
Lola Slug: disegna il tuo font a cura di Giulia Olivares per trasformare un alfabeto “fatto a mano” in un vero e proprio font funzionante ovunque… Anche sul tuo computer!
Costruiamo insieme i nostri toys – Satelliti galleggianti – dal mare allo spazio a cura di Alessandra Botto per provare a immaginare nuove forme, nuovi giochi, utilizzando materiali recuperati su una spiaggia segreta della Liguria.
Pattern-à-Manger – Fantasia golosa e i ‘dolcipastricci’ a cura di Pastry&Kids,
Radio Ocarina, fiaba di famiglia – Incidiamo la vostra storia sonora, laboratori e attività musicali,
Truccabimbi DIY e sculture di palloncini proposto da il Mondo di Meg – Impariamo come fare il truccabimbi,
XXSmall organizzato da arKIDStecture – Una casa da indossare. Un abito per abitare. Esplorando l’architettura come rifugio di un abitante, oppure come occasione per comporre il paesaggio. Uno strumento per percepire il mondo attorno a noi: la luce, i profumi, le brezze e i suoni…
Cammina, cammina… – Un ponte ci avvicina!Com’è fatta la città dei bambini? Saranno loro a deciderlo. Ponti, strade e case fantastiche realizzate con costruzioni di legno progettate dagli architetti di “arKIDStecture”.

A fare da cornice al tema del ‘progetto’ Giorgia e Alberta di Le civette sul Comò, e-shop per i più piccoli con un occhio attendo al design per bambini, ci porteranno a toccare con mano il vero design per bambini, quello che lascia a bocca aperta grandi e piccini, con un insieme di prodotti provenienti da diversi Paesi. Per tutta la durata dell’ evento #KDSGN all’interno di Ludum Enjoy, saranno esposti alcuni pezzi dal carattere decorativo e ludico, finalizzati a decorare l’ambiente, ma anche a renderlo funzionale e divertente, all’insegna della polisensorialità. Una novità da vedere in questo ambito è il il marchio Kutikai. Forme semplici, pescate dall’architettura e applicate al design, con legno di qualità ecologico e lavorato in una falegnameria di famiglia, in Polonia.

1_04_kutikai_roof collection _light

90bc1571cda7cbd122d898fc44d7a7d3

Tutte le info le trovate qui.
Indirizzo: Ludum Enjoy, via Pietrasanta n.14, 20141 Milano
Telefono: +39 3477129 086
Email: info@kidsignmilano.com
Web: www.kidsignmilano.com

Un Fuorisalone speciale @Agorà31. Kids design Made in Italy.

Si è appena conclusa la settimana del mobile a Milano e porto con me le emozioni di un’esperienza condivisa nel mondo del design per bambini.
Oggi vi parlo del progetto che mi ha coinvolta, la piazza conviviale di Agorà31, un contenitore di marchi made in Italy di qualità rivolti al mondo dell’infanzia.
Avevo già introdotto l’argomento, e adesso che l’ho vissuto in prima persona ecco cosa porto con me.

Ciò che rimane dopo un evento, una condivisione di un progetto sono le persone con cui instauri dei rapporti di sintonia immediata. Faccio sempre le mie riflessioni quando vengo travolta da qualcosa, quando la sera di ritorno verso casa la mia mente fa il riassunto della giornata e finisco sempre con una frase, amara o dolce che sia.
Di Agorà31 ciò che rimane è senz’altro qualcosa di dolce, come il profumo e il sapore delle merende preparate da Cascina Selva all’ora del laboratorio per bambini.

Rimane impresso nella mia mente il sorriso di Valentina e la nostra complicità, le differenti cadenze dialettali dei partecipanti al progetto, la piazza condivisa di Agorà31 tra profumi di fiori e colori, la gente che è passata con sorrisi e tanto interesse, i diciassette marchi made in Italy e di qualità, nuovi legami instaurati e che credo e spero durino nel tempo.

Diciassette marchi esposti in una parte di Fiorditortona dove ci si sente a casa. È una piazza, un salotto dove si sta un po’ stretti per il flusso di gente continuo, dove si dialoga su prodotti e si intrattengono famiglie che sono alla ricerca della novità, dove i bambini sono coinvolti in laboratori dal team esperto di Lam Project con angoli a loro dedicati per provare e sperimentare.
Ogni giorno la merenda che non mi sono fatta mancare, aperitivi per eventi dedicati ai partner tra cui Crystall Ball e Collezioni Bambini.

image

image

image

image

image

image

image

Agorà31 è stato un punto di ritrovo, una piazza aperta a tutti, un modo per esplorare un mondo per tanti ancora sconosciuto, dove trovare prodotti particolari che arricchiscono lo spazio dei bambini come gli arredi presentati da Il mondo di Eve, tra cui il letto trasformabile in tre modalità, la casetta gioco che diventa cucina o libreria, la culla che a sua volta diventa scrivania e contenitore giochi, i complementi come le stampe minimal dei supereroi e il gioco del mamory.

Tra i protagonisti di questo spazio ci sono: i mattoncini reali per cimentarsi in vere costruzioni di Matto, le mensole a casetta e le calamite a stella e uccellino di Zanzotti Design, le ceramiche fiabesche di Giuliana Bellina, l’altalena e l’armadio segreto di Arkidslab, le luci multicolore di Cobo, le poltroncine in stile retrò di Ciasmo, le bambole fatte a mano di Oh Nina, l’orto con le saponette e le pagnotte di Ortobrick, gli specchi di My Mirrors, l’applicazione gioco di Elastico per sconfiggere paure e divertirsi con i caratteristici Dada, i pigiamini sartoriali di Il Pigiamino, i disegni e le statuine in gesso dei bambini realizzati in 3D da Mini Mondo, i libri di Orecchio Acerbo e di Logos, i rifugi e la lavagna luminosa di Isaff, i tatuaggi di Titoo, la scatola dei primi ricordi di Filo Events.

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

In questo contesto i fiori sono stati gli amici dei marchi esposti, piante di basilico e salvia sono accostati accanto a bambole poetiche, o posizionati sul letto in massello, o appoggiati in angoli da scoprire.
Non a caso Blossomzine, rivista digitale dedicata ai fiori ha tenuto un workshop dal titolo ‘Flowers and Little plants in a tin’ ne ha fatto una composizione molto scenografica sul tavolo centrale dello spazio.

image

image

Fuori da Agorà31 la gente è stata attratta dalle ceramiche di Giuliana come decorazioni di piante aromatiche e fiori per un giardino da fiaba. Molti si sono fermati a fotografare lo stendino in legno con i pigiamini appesi di Il Pigiamino.
Una location perfetta per questo evento che alla sua prima edizione ha fatto parlare tanto di se. Flusso di giornalisti, blogger, famiglie e addetti del settore entusiasti del progetto si sono affacciati incuriositi al mondo del design per bambini tutto made in Italy.

Un grazie speciale a Valentina di A misura di Bimbo e a Germana ed Alessandra di Il mondo di Eve per avermi accolto e fatto sorridere ogni giorno del fuorisalone.

http://agora31.ilmondodieve.com/espositori/

Fuorisalone 2015. KIDS DESIGN WEEK @Museo Nazionale di Scienze e Tecnologia.

image

Una visione in grande di ciò che offre il mercato sul panorama del design per l’infanzia e un confronto tra il macro e il micro, tra il colosso delle grandi costruzioni e il dettaglio del design per i bambini.

Piccoli oggetti e arredi pensati e disegnati per coltivare la spontaneità degli aprocci infantili verranno esposti al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia accanto a antichi velieri, storiche locomotive e gigantesche navi da crociera con una esposizione giocosa e divertente per incuriosire ed affascinare bambini, famiglie ed operatori di settore.

Si chiama kids design week e raduna coloro che hanno accolto la sfida di disegnare per l’ infanzia cercando di combattere la standardizzazione per creare oggetti che non scoraggino ma che coltivino la spontaneità degli approcci piu puri ed acerbi.
Un’ esposizione di mobili e complementi pensati e disegnati per tracciare linee sensate intorno ai primi incerti movimenti dei più piccoli, intorno alla pura esplorazione piena di curiosità.

image

image

image

image

image

image

image

image

Quasi 1000 metri quadri per una mostra di valore commerciale e culturale, tenuta insieme da un allestimento semplice e interattivo che lascia in primo piano gli espositori e invita gli utenti al dialogo e all’interazione con gli oggetti.

Sarà possibile partecipare ai workshop di Sanks realizzati dal collettivo olandese KruxAmsterdam, saltare sui mobili volutamente sproporzionati di Lago, creare sculture con Stick-lets, gareggiare con i passeggini di Bugaboo o perdersi in una città di triangoli creata con Tukluk.

image

image

Punto centrale di Kids Design Week è da un lato esporre e promuovere ciò che di meglio c’è sul mercato, dall’altro permetterne un’esperienza un po’ sregolata rispetto agli standard di una fiera e di un museo.

MUSEO NAZIONALE DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA “LEONARDO DA VINCI”, INGRESSO VIA OLONA 6/BIS 20123 MILANO

MARTEDÌ 14 APRILE: ORE 11-20
MERCOLEDÌ 15 APRILE: ORE 11-21 (AFTER-noon-PARTY ORE 16)
GIOVEDÌ 16 APRILE: ORE 11-17
VENERDÌ 17 E SABATO 18 APRILE: ORE 11-20
DOMENICA 19 APRILE: ORE 11-18