Secondo giorno Milano design week (parte I)

Fuori salone concluso, tornati a firenze e bimbi a scuola ho il tempo per raccontarvi del secondo giorno alla milano design week del mondo bimbo…

Dopo una lenta mattinata a fare colazione e a parlare di come Milano piaccia a Nina e a Ginevra ecco che usciamo per andare e incontrare una loro amichetta al MUBA, il museo dei bambini che ha aperto le sue porte a Gennaio 2014.
Un bellissimo posto, dove rilassarsi e passeggiare all’esterno, e girovagare tra gli oggetti dell’ abitare al suo interno, con anche angolo bar per una sosta mangereccia e lo spazio Corraini con libri e giochi in vendita.
E al Muba appunto un bellissimo laboratorio interattivo tra oggetti che vediamo tutti giorni e che vivono nelle nostre case. E i bambini? In giro tra mobili e accessori per la casa ad esplorarea e a riflette su temi come l’ equilibrio, e a riempire un foglio con disegni, forme e scegliere l’ oggetto che li ha colpiti di più.

Così Nina disegna un divano e Ginevra un tavolo. Ma non con i soliti pennarelli o pastelli, ma con oggetti come molle, clips chiudi pacchetto, tappi, palline, elastici e tanto ancora su un supporto che richiama la lavagna, Ginni sceglie la lavagna rosa e Nina non essendoci quella viola, ripiega su un bellissimo verde smeraldo.

image

image

image

Il divano di Nina

image

Il tavolo di Ginevra

image

Poi in giardino a correre e a scoprire anche l’ angolo con scivolo e altalena.

image

Riportate a casa le bimbe con la nonna perché abbastanza stanche ecco che dopo aver ricaricato il maledetto iPhone che non regge neppure una mattina intera la carica, mi appropinquo verso via revere 6, dove si è svolta l’ esposizione di mobili e accessori mondo bimbo del KIDSROOMZOOM 4. Tema i super poteri come già ho scritto in precedenza.

Sono rimasta davvero a bocca aperta. Un appartamento elegante come piace a me, legno per terra, colore alle pareti, infissi e imbotti dipinte di bianco, ampi spazi, una sorta di appartamento parigino.
Lo spazio ben strutturato e curato nei minimi dettagli. Mi ha davvero dato l’ idea di entrare nel mondo dei bambini, con camerette pensate e create per ogni momento della giornata e per diversità di situazione.

A me e’ sembrato di vederlo e di viverlo cosi’:

La cameretta della notte, con mobili di muzzle-design facili da montare e dal costo contenuto, belli e funzionali; sul muro gli adesivi del marchio francese bumoon illuminati da una luce soffusa; nella stanza poi le casette di carta di litogami che si accendono la sera caricate il giorno dalla luce del sole; e i giochi in legno da costruire di rigjada.

image

image

image

Un’ altro spazio che mi ha dato l’ impressione di essere dedicato al gioco per la presenza della casetta/castello di design4kids chiamata reggio, in legno, apribile, da proprio l’ idea di un piccolo castello nel quale rifugiarsi e dar sfogo alla fantasia dei più piccoli; i prodotti poi di studio delle alpi con qualche novità come i comodini e le scatole apribili dai colori vivaci; la tenda di Kalon studio, davvero capiente e bella da utilizzare per un vero camping tra la natura o per giocare all’ esterno riparati dal sole; la libreria ad altezza bambino con la sua scrivania apribile e contenitiva circondata da sedie e sgabelli di nonah; il gioco stupendo di Matteo Bisacca, dove su una struttura di legno curata nei dettagli e nella forma si muovono sull’ acqua tre barchette colorate e se poi aggiungi dell’ inchiostro tutto diventa una magia.

image

image

image

image

Procedendo di stanza in stanza mi trovo in quella che più mi rappresenta come cameretta bimbi per colori e nuance, per l’ arredo semplice e squadrato come il letto e il tavolo centrale con panchetti di blueroom swiss design, il divano e le poltroncine a misura di bambino del marchio KlipKlap, e le coroncine di fiori e uccellini francesi appese alla parete di un samedi da utilizzare per arricchire la cameretta ma anche per trasformare le più piccole in deliziose principesse. Qui anche il cane porta libri tashcreaations e gli inimitabili animali morbidosi per un comodo momento relax de il saccotto. In più le luci che mi hanno conquistato di Leal.

image

Altra cameretta, quella a mio parere, più giocosa creata con il letto rialzato kid’s modulor per spazi piccoli e per salvare lo spazio, con i cavalcabili a dondolo di lucabosca dalle linee pulite dai colori vivaci, i cartonati gioco di ikskdesign, i mega pouf animalier di tantoo.

image

Altra situazione in altra stanza(dove era in corso la preparazione un laboratorio organizzato con il gufo e dove avrei voluto far partecipare le bimbe, ma troppo piccole) con la presenza dei bellissimi mobili per bambini come la scrivania di Matca studio, design lineare, legno, colore e buchi; i seggioloni di comodi da sistemare in casa e belli da vedere; la lavagna adesiva di thelilmarket dove ho immortalato accanto Valentina (amisuradibimbo).

image

Ogni spazio e’ stata arricchito da accessori arredo come le casette di Duepuntispazio che hanno fatto da contenitore per oggetti e prodotti, infatti, inserite in queste deliziose casette la linea bagno di Lineamammababy. Ma ancora ad arricchire in giro le stanze le luci di georges, i cuscini di puella petite, e i pupazzi di uglytoys.

image

image

image

Un bel giro per stanze arredate con gusto e ancora di più e’ stato divertente per la piacevole compagnia di Emilia di family-nation e Valentina di a misura di bimbo.

image

E per rendersi conto dei laboratori per bambini, dello spirito che si respirava, dello spazio incantevole cliccate qui.

E tornata a casa un piccolo pensiero per Nina e Ginevra che finalmente hanno riposato nel pomeriggio, e che appena sveglie hanno voluto subito mettersi il tatuaggio da super eroe! “Ma mamma lui che super poteri ha?” Tu Nina quali hai? “Dell’ invisibile, dei cuori e di saltare.”

image