|Candylab| macchine in legno ed è subito california dreaming.

groupshot_10

stac6_1

Chi di noi non sogna di rivivere gli anni 60, quelli americani, sulle note di California Dreaming dei Mamas and The papas e magari al volante di una macchina tipica di quegli anni costeggiando la Pacific Ocean da Los Angeles a San Fransisco con uno stop in un tipico motel caratterizzato da intermittenti luci a neon?

L’ho desiderato e tutt’ora lo desidero fare.
Quando vivevamo a Santa Monica, mio marito ed io siamo riusciti ad arrivare fino a Big Sure, o poco più su, posto mozzafiato, dove pero’ ci siamo fermati e tornati indietro. Non abbiamo proseguito, Gregorio aveva qualche mese e non ce la siamo sentita.

Per tre anni di vita passati lì, avevo sempre o quasi la pancia, mmm quella da gravidanza. Eh… la california rilassa e in california si concepisce di più, e forse è anche per questo che ho così tanta voglia di tornarci…

Chiudo gli occhi e torno alle note di una canzone sixties, vuoi che sia dei Beach Boys o di Saimon & Garfunkel, mi immagino sulla route 66 verso Las Vegas o in viaggio verso sud sempre con la California nel cuore, seduta sul sedile di una Mustang decappottabile a fianco al guidatore, mio marito. Ancora meglio, richiudo gli occhi e mi vedo su una Candylab!

candylab-toys-modern-vintage-7-600x400

home_ad_1

Le macchine Candylab nascono dal’amore verso gli anni 60, dalla voglia di rivivere quegli anni cavalcando le onde del Pacifico, dal desiderio di far rivivere quel periodo glamour in una chiave moderna lavorando il legno seguendo disegni lineari per farne del giocattolo un’unicità di forma, design e gioco. Nascono dall’amore per il modernariato caratterizzato dai suoi tratti distintivi, le linee pulite e lineari.

Gli ideatori di Candylab toys sono artisti, designer e genitori, influenzati dalla loro passione per le auto classiche di quegli anni, dallo spirito artigianale della metà del secolo.

Nascono così le bellissime auto californiane, accessoriate da caravan trainabili che ricordano il bellissimo Airstream.

camper_l1

woodie_l

blue_l

carbon_2p

I prodotti Candylab toys, sono in legno massello, dipinti con vernici all’acqua e hanno pneumatici in gomma alimentare.
Mi hanno riportato alla voglia di viaggiare verso la California, sempre nel cuore, ancora lontana.
Intanto pensiamo ad inserirlo nella letterina a Babbo Natale, fa il suo effetto anche come soprammobile quando gli anni passano e i figli diventano grandi.
Candylab rientra in quella categoria di giocattoli di design che durano nel tempo.

Vintage Fisher Price

Gregorio va a scuola, come già detto qui lui quest’ anno è in prima elementare. Compiti a casa, più responsabilità.

Ma quelle due, e mi riferisco alle sue sorelline, non vogliono essere da meno. Anche loro fanno i compiti, a modo loro ovviamente, e attualmente uno dei giochi preferiti è la scuola. A turno una fa la maestra e l’ altra l’ allieva. La voglia di essere in prima elementare è tanta anche se l’ idea di un fratellino di più (capitolo a parte che magari racconterò prossimamente).
Oramai si sa, mi lascio immedesimare nei loro giochi, le sento chiacchierare e parlare di compiti, di dover stare in silenzio, di compito fatto male e da rifare o di compito fatto bene e allora si passa al ‘brava Nina, ora puoi andare a giocare con gli altri bimbi’.

E mentre sono al tavolo con Greg che prova a fare i suoi ‘veri’ compiti, penso a me e al mio gioco della scuola di quando ero piccola.
E cosa mi è venuto in mente? Non ricordo esattamente l’ età, ma ho ben chiaro il dove: a sedere per terra nella mia cameretta.

Se anche voi come me amate il vintage e i giocattoli di un tempo non si può non ricordare Fisher Price.
Il mio gioco preferito, la scuola della Fisher Price.
A me piaceva quel gioco, e mia mamma ovviamente l’ ha dato a qualche parente e non è mai più tornato indietro…
La ‘scuola’ che si apriva come una scatola, le lettere calamita da sistemare sul tetto, i bambini che perfettamente si incastravano nei banchi, la maestra ‘buona’ con i capelli biondi, la campanella che suonavo ogni secondo manualmente.
Mi metto alla ricerca della scuola Fisher Price su Pinterest e mi si apre un mondo! Il mondo dei giochi Fisher Price degli anni ’70 Il treno degli animali, la casa delle bambole, la macchina fotografica, l’ aereo che avevano i miei fratelli, la cinepresa con la quale giravo per casa sbattendo in tutte le porte. La giostrina con gli animali che mia mamma invece ha salvato!
Sorrido ai ricordi, ricordi belli.

Così da oggi Vintage Fisher Price entra nella lista dei desideri.
Se siete interessati ad acquistare qualcosa ecco i link:

Eatsy

Les happy vintage

Ebay

E adesso le immagini dei ricordi.

image

image

image

image

image

image

image

Trainabili del 1954, in legno!!!

image