Design per bambini e materiali naturali nei prodotti &ME.

Chi può accostare al meglio il bello del design per bambini alla scelta di materiali naturali se non il marchio &ME?

Sorprendete, bello, divertente a volte colorato e a volte neutro, accontenta i gusti dei genitori più esigenti, lascia spazio alla creatività dei bambini e in più utilizza materiali naturali come il legno. Minimale con qualche tocco di colore è amore a prima vista da quando Unduetrestella lo ha presentato alla Milano design week anni fa e lo ripropone a Pitti 86 dal 18 al 20 Gennaio 2018.

Si tratta di &ME (brand olandese) e cosa c’è di nuovo in casa &Me e cosa attira la mia attenzione?
Il mio occhio si sofferma su:

Il puzzle composto da numeri giganti e geometrici

IMG_1916

La “montagna russa” in versione minimal rispetto ai labirinti di palline che si trovano in giro. Rimane un oggetto bello da vedere anche quando i bambini non lo utilizzeranno più. E per che no, potrebbe essere un anti stress per adulti?

IMG_1873

Sui blocchi di legno con dettagli di cotone e piccoli oggetti da tirare mordere che stimolano i sensi dei più piccoli.

IMG_1812

Sull’ orologio da appendere al muro della cameretta dei bambini per apprendere il senso del tempo e imparare a leggere l’ora

IMG_1791

E più di tutti anche se non fa parte delle novità è la palestrina per creare un nido stimolante per il bebè.
Non è facile trovare palestrine così accattivanti e di design sul mercato in più ad un prezzo accessibile!

off-white-babygym

Viaggio lungo con i bambini? Cosa portare in aereo.

viaggi LA

Passeremo le nostre vacanze in California con mio fratello e la sua famiglia: bambini stra ecciati e io pure!
Ma il pre-partenza fa anche a voi l’effetto batticuore?
Da una settimana ho quell’ansia pre che mi assale… E quella vocina poi che dice: hai preso i passaporti? hai stampato i biglietti? e i tappini per le orecchie? la medicina e i rimedi naturali? e poi cosa manca? sarà meglio fare uno di quei post-it che poi non ricontrollo più, oppure quella nota sul cellulare che rimane lì per un anno e oltre, che un giorno riaprirò e dirò :ma pensa cosa mi ero scordata!

Pensare per cinque non è facile, certo è vero che con i bambini più grandi diventa tutto molto più semplice e gestibile a meno che non hai una figlia che è talmente osservatrice da perdersi in aeroporto. Nell’ultimo viaggio transoceanico di quattro anni fa ho utilizzato per lei uno di quegli zainetti adorabili con peluche incorporato e “guinzaglio”.

Cosa che in tutto questo delirio pre partenza non deve assolutamente mancare è lo zainetto dei bambini.
Lo adorano, a qualsiasi età, li fa sentire più autonomi, più responsabili. E’ come un piccolo tesoro nel quale custodiscono segreti e piccoli oggetti a cui tengono, senza i quali si sentirebbero persi. Un tempo in quegli zainetti c’era il peluche preferito, quello con cui dormire, che ha lasciato spazio alla macchina fotografica, al diario segreto, al giochino elettronico…
Mai senza zainetto!

Di certo non farò come Clooney che in aereo per prevenire le urla dei suoi gemellini ha voluto fare un regalo a tutti i passeggeri che viaggiavano con lui: un bel paio di cuffie superinsonorizzate. Noi non siamo Clooney, non abbiamo neonati e non viaggiamo in business… Il fatto è che con i bambini non si può mai sapere, sopratutto quando hai un’altra bambina che se perde il sonno diventa isterica o sovreccitata ed è difficile da controllare!

Tre semplici consigli per genitori e figli che devono affrontare un lungo viaggio in aereo?

1. Decidere insieme ai bambini cosa mettere nello zainetto e cos’è veramente utile portare. Se si lasciano fare troppo da soli rischiamo che infilino tutta la cameretta nello zaino… Da qui tre i consigli, pensare insieme a: snack, intrattenimento, beauty.

2. Il giorno prima della partenza far preparare ai bambini lo zainetto, secondo le indicazioni decise in precedenza.In questo modo si sentiranno autonomi e responsabilizzati oltre che stra ecciati.

3. Svegliarli il giorno della partenza con una canzone che amano tanto, quella diventerà poi la canzone del viaggio e ogni volta che la ascolteranno ripenseranno a quei luoghi e a quelle sensazioni.

Cosa mettere nello zainetto dei bambini?
– snacks, di qualsiasi tipo, come nocciole e mandorle, caramellina e pacchetto di patatine, dal succo di frutta al cioccolatino con sorpresa.
– intrattenimento di qualsiasi tipo! Libri da leggere o da colorare, giochi da tavola di piccole dimensioni, un quadernino per disegnare o appuntare delle piccole frasi, un gioco multimediale.
– un piccolo beauty personale con spazzolino e dentifricio, fazzoletti di carta, igenizzante per le mani, in modo così da farli sentire sempre più autonomi.

E’ anche vero che nei viaggi così lunghi c’è la tv e sicuramente conoscendo la passione dei maschi di casa per i film ci sarà un testa a testa babbo figlio a chi ne vedrà di più, tenendo le palpebre alzate fino all’ultimo battito di ciglia!
Per smorzare anche questo è bene essere preparati su più fronti, innanzitutto mettersi d’accordo con il marito di non esagerare, prevenire i lati deboli e puntare su quelli forti. Ad esempio al maschietto di casa che è appassionato di musica ho preso un librino per bambini sulla storia dei Beatles che lo ha molto incuriosito.

Ecco qualche idea di cosa mettere nello zainetto dei bambini che devono affrontare un viaggio lungo in aereo:

in viaggio def

1. Ocarina Music Player
2. Vegetable Chips
3. Lunch Box
4. Art set by NPW
5. Zainetto Numero 74
6. Astuccio gattino, Emile et Ida
7. Mini games by Djeco
8. Salviette multiuso, Linea Mamma Baby
9. Spazzolino
10.Quaderno Wouf

Tappeti per tutte le età: la nuova collezione di Lorena Canals.

wool-rug-chubby-the-bunny
Si rinnova sempre con gusto il marchio Lorena Canals e lo fa con grande impatto. Le tinte si rafforzano di colori brillanti come il blu acceso e la collezione aumenta presentando nuovi soggetti come: i tappeti sagomati a forma di animali, il tema spazio tanto amato dai bambini, la linea pop caratterizzata da due sfere collegate tra loro, o quella d’ispirazione nordica dalle linee pulite dove i tappeti sono attraversati e disegnati da strisce nere.
washable-rug-universe
tapis-bella-the-deer-120x180-marron-lorena-canals_4-z-e1509800139715
In casa Canals aumentano anche le tipologie di tessuto utilizzato. Alla gamma lavabile in lavatrice si affiancano i tappeti in lana naturale e cotone rigorosamente fatti a mano e accuratamente progettati. Ogni pezzo è dunque unico, per questo ci possono essere piccole variazioni di colore e forma.
wool-rug-nordic-lines-vintage-nude
Bellissima anche la gamma degli accessori. Ceste, decorazioni murali per la cameretta, e mobile renderanno l’ambiente dei bambini vivace, colorato e funzionale.
basket-tassels-fuchsia

Schermata 2017-11-08 alle 09.28.56
wall-decor-garland-pom-pom-tie-dye-soft-bluewall-decor-wall-hanging-galaxy

Top 5 maglioni per il freddo. Lana merino e alpaca il meglio con stile.

csm_disana_Okt16_classic_organic_1395_amRGB_8bb9d4a5c2

Le prime piogge novembrine sono arrivate, le foglie gialle cadono e lasciano gli alberi spogli e tra poco finirà quella tela meravigliosa di colori autunnali che la natura ci regala.

E proprio con questa malinconia autunnale addosso, di veder sparire una delle mie due stagioni preferite mi riscaldo al pensiero di un dolce e morbido maglione pronto a proteggere da ventate e dal freddo i miei piccoli e non più tanto piccoli bambini.

Capita spesso di toccare maglioni morbidi ma che non hanno niente di naturale; vai a leggere l’etichetta e vedi che la maggior percentuale di tessuto è di acrilico, e lo lascio lì…
Ovviamente la qualità si paga, ma spesso mi capita di comprare ai saldi e online per l’anno dopo, soprattutto per i bambini!

Cinque sono i marchi di maglieria che adoro, che scaldano davvero tanto, utilizzando lane pregiate, come l’alpaca e la lana merino, che scaldano molto di più di un cachemire a tre fili. Ovviamente c’è lana e lana, ma di questi marchi mi fido, perchè ho toccato con mano, conosco le storie che ci sono dietro e la qualità è garantita.

Tutti e cinque si possono trovare su MamaOwl uno tra i miei shoponline preferiti, dove spesso controllo i saldi per non perdere qualche occasione.

mamaowl

Mormor, marchio danese, scoperto qualche tempo fa. Cercavo un maglione caldo di lana per Gregorio che ricordasse quelli di montagna con i motivi geometrici intorno al collo, come quelli finlandesi. E’ fatto a mano, di alpaca e lo vorrei per me. Mi fa ricordare la cioccolata calda, il camino acceso e l’ odore di cannella che avvolge la casa.

mamaowl2

Esencia, anche esso sposa la filosofia dei prodotti naturali di alta qualità con disegni semplici.
Il brand si appoggia alla capacità artigianale delle donne indigene e degli artigiani delle Ande. I capi sono progettati per la pelle delicata del bambino; anche io due anni fa a causa di una dermatite di mia figlia ho scelto Esencia. I prodotti Esencia sono fatti dalle migliori fibre naturali di alpaca e di lama. Il mio maglioncino preferito è quello con i pois. La foto di Nina Qui

Schermata 2017-11-07 alle 14.00.15

Fub: anche questo brand è danese. La Danimarca da sempre punta alla qualità legata al bio, alle tinte naturali e ai tessuti privi di sintetici e Fub rappresenta proprio questo. Linee minimal, morbidezza dei materiali e classicità nelle forme rendono Fub amato da tutti. Fub fabbrica gli articoli con tessuti biologici e senza pesticidi, è molto attento all’ambiente e ci tiene a tenere al caldo i bambini con un tocco di stile in più.

kw-fub-fw1718-4

Disana, propone prezzi più contenuti rispetto al mercato sempre puntando alla qualità. Prodotto in Germania ha avuto un aumento notevole della produzione in quest’ultimo anno. Vuoi per la sensibilità delle persone nella ricerca di capi di qualità che ne aumentano la richiesta sul mercato, vuoi perchè Disana si afferma per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Fatto sta che è un marchio vincente anche per quello che si legge dal loro sito: “Disana è stata una delle prime aziende a ricevere l’etichetta Organic per i migliori tessuti e l’etichetta Global Organic Textile Standard per molti dei suoi prodotti. Questo segno di qualità è conferito dopo un lungo e ampio processo di certificazione e di prova e indica tessuti organici di altissima qualità ecologica”. Tutto il processo del prodotto segue un’etica attenta alla protezione dell’ambiente; tutta la catena produttiva è rigorosamente controllata, dalla scelta del filo di lana merino alle condizioni lavorative delle persone che lavorano per Disana.
Di bello e di nuovo per la collezione inverno 17/18 c’è il colore giallo e il rosa. Bellissime le giacche e i maglioncini con i bottoni. E per chi ha bimbi piccoli consiglio le meravigliose tutine salopette!

disana

325_71_1024x1024

csm_disana_Okt16_2_1084_amRGB_666a9e7e81

Waddler, da tempo nella mi lista dei preferiti, da quando per lavoro andavo a Parigi alle fiere di moda e accessori per bambini. Marchio che si ispira alla vita avventurosa della famiglia che l’ha creata (ne avevo già scritto qui).
I capi Waddler sono di alpaca al 100%. L’alpaca è un animale simile a un lama e la loro lana è una delle fibre naturali più calde del mondo ed è morbido come il merino, mantiene i piccoli caldi, è antiallergico e resistente al fuoco (a differenza della sintetica).
Bellissimi i maglioni con il colletto, non ho resistito!

kids+lifestyle+pics-18

waddler-fw-2017-275+scallop+pierrot+jumper+lt+grey

Un tappeto per tutte le età: top five dei tappeti per bambini in circolazione.

Con il freddo che arriva, e lo senti che comincia a pungere con il suo venticello mattutino e serale che entra da qualsiasi spiffero dei pantaloni o della giacca fino a passare tra la fitta trama della mia solita maglietta bianca, ho pensato di parlare di tappeti per bambini!
Perché il freddo mi fa subito pensare al camino acceso e ad un tappeto su cui sdraiarsi.

Ancora il tappeto davanti al camino non c’è e neppure quello in camera dei bambini, mi metto a curiosare sul web in cerca di nuovi marchi con accanto la mia lista dei 5 tappeti preferiti che rimangono sempre gli stessi e… come si dice? Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età.

Da quello dai colori pastello e più delicato nelle forme e nei colori, lavabili sui cui qualsiasi rigurgito di neonato può facilmente sparire a quello più cool for kids sui quali stendersi con l’amico e giocare al lego, dai colori eccentrici, dai ricami vintage.
Poi ovviamente quelli che arredano, belli da vedere e che durano nel tempo, un po’più cari per arredare il nostro salotto di casa.

Nella top five tappeti per bambini (e non solo) ci sono sicuramente:

– il beni ourain, lo punto da 4 anni, ed è uno di quegli accessori da arredo che dico valgono un viaggio in Marocco. Ce ne sono di diverse tinte, dal bianco e nero (il mio mood) a quelli più colorati e vivaci. In lana pregiata, morbidi e artigianali. Stanno bene ovunque, sia nella cameretta appena “battezzata” che nel salotto di casa. Questi sono del marchio Olli Ella.

schermata-2016-10-10-alle-14-15-09

– il tappeto lavabile, come quelli di Lorena Canals, pratico e igienico adatto ai bambini e dai disegni accattivanti. Nell’ampio catalogo se ne trovano di tutti i tipi, da quelli a tinte più delicate per la cameretta di un neonato a quelli più geometrici dai colori a contrasto come il bianco e nero, dalla classica forma rettangolare alle forme più svariate come il biscotto o le ali, da quelli in colori degrade a quelli a strisce.

schermata-2016-10-11-alle-10-16-39

– il tappeto in crochet proposto in tanti colori dal marchio Naco. Tondo, lavorato con cotone reciclato, avrete difficoltà nella scelta del colore. Adatto come scendi letto o nell’angolo della lettura in camera dei bambini, sotto una sedia o per arredare il bagno. Adatto per qualsiasi età.

schermata-2016-10-10-alle-14-15-39

– quello con disegni di aquiloni, il puzzle di animali, bacchette magiche e fiocchi di art for kids. Bellissimo il tappeto sagomato che ritrae l’orso polare e i suoi cuccioli che si stringono in un abbraccio, sarà anche bianco e facile da sporcare ma è davvero irresistibile! Lo consiglierei alle neo mamme e ai loro piccoli appena nati accostato ad arredi minimal al naturale. Tutta la gamma è ovviamente irresistibile!

schermata-2016-10-10-alle-14-16-01

– il tappeto d’ispirazione vintage del marchio Varanassi propone, tessuto a mano con materiali naturali al 100%. Ogni pezzo è unico, vi innamorerete dell’elefante! E’ decisamente un prodotto cool for kids.

schermata-2016-10-10-alle-14-16-25

Sicuramente ce ne sono tanti altri di bellissimi, come quelli in lana merino e sempre fatti a mano di Sew Heart Felt che poi si possono appendere al muro una volta che i bambini sono cresciuti e di Ferm Living per bambini di tutte le età, o di Little Cabari vere e proprie poesie di tappeti. Non dimentichiamo poi il tappeto gioco, e quello di Wee Gallery con i disegni tipici del marchio e in più perché si sa sono appassionata del bianco e del nero, a me piace davvero tanto, in cotone bio 100%.

schermata-2016-10-10-alle-17-44-44

schermata-2016-10-10-alle-18-25-40

schermata-2016-10-10-alle-14-16-39

schermata-2016-10-11-alle-10-11-04

Siete pronti per il vostro tappeto? Pronti a rotolassi e farvi il solletico, a leggere una storia e a coccolarsi su un soffice tappeto che arreda lo spazio pensato per i bambini? Godiamoci il momento di sdraiarsi con loro, fino a che ci è permesso…