Tappeti per tutte le età: la nuova collezione di Lorena Canals.

wool-rug-chubby-the-bunny
Si rinnova sempre con gusto il marchio Lorena Canals e lo fa con grande impatto. Le tinte si rafforzano di colori brillanti come il blu acceso e la collezione aumenta presentando nuovi soggetti come: i tappeti sagomati a forma di animali, il tema spazio tanto amato dai bambini, la linea pop caratterizzata da due sfere collegate tra loro, o quella d’ispirazione nordica dalle linee pulite dove i tappeti sono attraversati e disegnati da strisce nere.
washable-rug-universe
tapis-bella-the-deer-120x180-marron-lorena-canals_4-z-e1509800139715
In casa Canals aumentano anche le tipologie di tessuto utilizzato. Alla gamma lavabile in lavatrice si affiancano i tappeti in lana naturale e cotone rigorosamente fatti a mano e accuratamente progettati. Ogni pezzo è dunque unico, per questo ci possono essere piccole variazioni di colore e forma.
wool-rug-nordic-lines-vintage-nude
Bellissima anche la gamma degli accessori. Ceste, decorazioni murali per la cameretta, e mobile renderanno l’ambiente dei bambini vivace, colorato e funzionale.
basket-tassels-fuchsia

Schermata 2017-11-08 alle 09.28.56
wall-decor-garland-pom-pom-tie-dye-soft-bluewall-decor-wall-hanging-galaxy

Top 5 maglioni per il freddo. Lana merino e alpaca il meglio con stile.

csm_disana_Okt16_classic_organic_1395_amRGB_8bb9d4a5c2

Le prime piogge novembrine sono arrivate, le foglie gialle cadono e lasciano gli alberi spogli e tra poco finirà quella tela meravigliosa di colori autunnali che la natura ci regala.

E proprio con questa malinconia autunnale addosso, di veder sparire una delle mie due stagioni preferite mi riscaldo al pensiero di un dolce e morbido maglione pronto a proteggere da ventate e dal freddo i miei piccoli e non più tanto piccoli bambini.

Capita spesso di toccare maglioni morbidi ma che non hanno niente di naturale; vai a leggere l’etichetta e vedi che la maggior percentuale di tessuto è di acrilico, e lo lascio lì…
Ovviamente la qualità si paga, ma spesso mi capita di comprare ai saldi e online per l’anno dopo, soprattutto per i bambini!

Cinque sono i marchi di maglieria che adoro, che scaldano davvero tanto, utilizzando lane pregiate, come l’alpaca e la lana merino, che scaldano molto di più di un cachemire a tre fili. Ovviamente c’è lana e lana, ma di questi marchi mi fido, perchè ho toccato con mano, conosco le storie che ci sono dietro e la qualità è garantita.

Tutti e cinque si possono trovare su MamaOwl uno tra i miei shoponline preferiti, dove spesso controllo i saldi per non perdere qualche occasione.

mamaowl

Mormor, marchio danese, scoperto qualche tempo fa. Cercavo un maglione caldo di lana per Gregorio che ricordasse quelli di montagna con i motivi geometrici intorno al collo, come quelli finlandesi. E’ fatto a mano, di alpaca e lo vorrei per me. Mi fa ricordare la cioccolata calda, il camino acceso e l’ odore di cannella che avvolge la casa.

mamaowl2

Esencia, anche esso sposa la filosofia dei prodotti naturali di alta qualità con disegni semplici.
Il brand si appoggia alla capacità artigianale delle donne indigene e degli artigiani delle Ande. I capi sono progettati per la pelle delicata del bambino; anche io due anni fa a causa di una dermatite di mia figlia ho scelto Esencia. I prodotti Esencia sono fatti dalle migliori fibre naturali di alpaca e di lama. Il mio maglioncino preferito è quello con i pois. La foto di Nina Qui

Schermata 2017-11-07 alle 14.00.15

Fub: anche questo brand è danese. La Danimarca da sempre punta alla qualità legata al bio, alle tinte naturali e ai tessuti privi di sintetici e Fub rappresenta proprio questo. Linee minimal, morbidezza dei materiali e classicità nelle forme rendono Fub amato da tutti. Fub fabbrica gli articoli con tessuti biologici e senza pesticidi, è molto attento all’ambiente e ci tiene a tenere al caldo i bambini con un tocco di stile in più.

kw-fub-fw1718-4

Disana, propone prezzi più contenuti rispetto al mercato sempre puntando alla qualità. Prodotto in Germania ha avuto un aumento notevole della produzione in quest’ultimo anno. Vuoi per la sensibilità delle persone nella ricerca di capi di qualità che ne aumentano la richiesta sul mercato, vuoi perchè Disana si afferma per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Fatto sta che è un marchio vincente anche per quello che si legge dal loro sito: “Disana è stata una delle prime aziende a ricevere l’etichetta Organic per i migliori tessuti e l’etichetta Global Organic Textile Standard per molti dei suoi prodotti. Questo segno di qualità è conferito dopo un lungo e ampio processo di certificazione e di prova e indica tessuti organici di altissima qualità ecologica”. Tutto il processo del prodotto segue un’etica attenta alla protezione dell’ambiente; tutta la catena produttiva è rigorosamente controllata, dalla scelta del filo di lana merino alle condizioni lavorative delle persone che lavorano per Disana.
Di bello e di nuovo per la collezione inverno 17/18 c’è il colore giallo e il rosa. Bellissime le giacche e i maglioncini con i bottoni. E per chi ha bimbi piccoli consiglio le meravigliose tutine salopette!

disana

325_71_1024x1024

csm_disana_Okt16_2_1084_amRGB_666a9e7e81

Waddler, da tempo nella mi lista dei preferiti, da quando per lavoro andavo a Parigi alle fiere di moda e accessori per bambini. Marchio che si ispira alla vita avventurosa della famiglia che l’ha creata (ne avevo già scritto qui).
I capi Waddler sono di alpaca al 100%. L’alpaca è un animale simile a un lama e la loro lana è una delle fibre naturali più calde del mondo ed è morbido come il merino, mantiene i piccoli caldi, è antiallergico e resistente al fuoco (a differenza della sintetica).
Bellissimi i maglioni con il colletto, non ho resistito!

kids+lifestyle+pics-18

waddler-fw-2017-275+scallop+pierrot+jumper+lt+grey

Un tappeto per tutte le età: top five dei tappeti per bambini in circolazione.

Con il freddo che arriva, e lo senti che comincia a pungere con il suo venticello mattutino e serale che entra da qualsiasi spiffero dei pantaloni o della giacca fino a passare tra la fitta trama della mia solita maglietta bianca, ho pensato di parlare di tappeti per bambini!
Perché il freddo mi fa subito pensare al camino acceso e ad un tappeto su cui sdraiarsi.

Ancora il tappeto davanti al camino non c’è e neppure quello in camera dei bambini, mi metto a curiosare sul web in cerca di nuovi marchi con accanto la mia lista dei 5 tappeti preferiti che rimangono sempre gli stessi e… come si dice? Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età.

Da quello dai colori pastello e più delicato nelle forme e nei colori, lavabili sui cui qualsiasi rigurgito di neonato può facilmente sparire a quello più cool for kids sui quali stendersi con l’amico e giocare al lego, dai colori eccentrici, dai ricami vintage.
Poi ovviamente quelli che arredano, belli da vedere e che durano nel tempo, un po’più cari per arredare il nostro salotto di casa.

Nella top five tappeti per bambini (e non solo) ci sono sicuramente:

– il beni ourain, lo punto da 4 anni, ed è uno di quegli accessori da arredo che dico valgono un viaggio in Marocco. Ce ne sono di diverse tinte, dal bianco e nero (il mio mood) a quelli più colorati e vivaci. In lana pregiata, morbidi e artigianali. Stanno bene ovunque, sia nella cameretta appena “battezzata” che nel salotto di casa. Questi sono del marchio Olli Ella.

schermata-2016-10-10-alle-14-15-09

– il tappeto lavabile, come quelli di Lorena Canals, pratico e igienico adatto ai bambini e dai disegni accattivanti. Nell’ampio catalogo se ne trovano di tutti i tipi, da quelli a tinte più delicate per la cameretta di un neonato a quelli più geometrici dai colori a contrasto come il bianco e nero, dalla classica forma rettangolare alle forme più svariate come il biscotto o le ali, da quelli in colori degrade a quelli a strisce.

schermata-2016-10-11-alle-10-16-39

– il tappeto in crochet proposto in tanti colori dal marchio Naco. Tondo, lavorato con cotone reciclato, avrete difficoltà nella scelta del colore. Adatto come scendi letto o nell’angolo della lettura in camera dei bambini, sotto una sedia o per arredare il bagno. Adatto per qualsiasi età.

schermata-2016-10-10-alle-14-15-39

– quello con disegni di aquiloni, il puzzle di animali, bacchette magiche e fiocchi di art for kids. Bellissimo il tappeto sagomato che ritrae l’orso polare e i suoi cuccioli che si stringono in un abbraccio, sarà anche bianco e facile da sporcare ma è davvero irresistibile! Lo consiglierei alle neo mamme e ai loro piccoli appena nati accostato ad arredi minimal al naturale. Tutta la gamma è ovviamente irresistibile!

schermata-2016-10-10-alle-14-16-01

– il tappeto d’ispirazione vintage del marchio Varanassi propone, tessuto a mano con materiali naturali al 100%. Ogni pezzo è unico, vi innamorerete dell’elefante! E’ decisamente un prodotto cool for kids.

schermata-2016-10-10-alle-14-16-25

Sicuramente ce ne sono tanti altri di bellissimi, come quelli in lana merino e sempre fatti a mano di Sew Heart Felt che poi si possono appendere al muro una volta che i bambini sono cresciuti e di Ferm Living per bambini di tutte le età, o di Little Cabari vere e proprie poesie di tappeti. Non dimentichiamo poi il tappeto gioco, e quello di Wee Gallery con i disegni tipici del marchio e in più perché si sa sono appassionata del bianco e del nero, a me piace davvero tanto, in cotone bio 100%.

schermata-2016-10-10-alle-17-44-44

schermata-2016-10-10-alle-18-25-40

schermata-2016-10-10-alle-14-16-39

schermata-2016-10-11-alle-10-11-04

Siete pronti per il vostro tappeto? Pronti a rotolassi e farvi il solletico, a leggere una storia e a coccolarsi su un soffice tappeto che arreda lo spazio pensato per i bambini? Godiamoci il momento di sdraiarsi con loro, fino a che ci è permesso…

Tutti in sella con Brum Brum, la balance bike al naturale.

balance_bike_1

Si chiama Brum Brum la balance bike che viene dalla Lettonia, Riga. Pensata e progettata da un team di amici molto attento alla qualità, al design, ai materiali e al divertimento, la Brum Brum bike si è aggiudicata il premio del miglior prodotto per bambini in termini di design e progettazione al Good Design Award 2015.

Caratterizzata da materiali naturali come il legno di faggio e di quercia, la Brum Brum bike è pensata per durare nel tempo grazie al telaio, realizzato in compensato curvato, che permette una naturale sospensione assumendone la funzione di molla.
Il bambino si sente sicuro anche in strada dissestata rendendo la sua guida ancora più divertente e la spina dorsale non ne risente.

balance_bike_4

Oltre all’ attenzione verso i materiali un occhio di riguardo per le ruote che sono caratterizzate da cerchi in lega leggeri progettati su misura e dalle gomme che non hanno bisogno di aria per essere gonfiate e che sono a prova di taglio.

Pensata per bambini dai 2 ai 6 anni, ovvero appena è possibile salire in sella e toccare per terra con i piedi fino al momento del passaggio con la bicicletta a pedali, la balance bike Brum Brum non vi chiederà nessuno sforzo nel montaggio. Basta solo una vite ed il divertimento è assicurato. Irene di Facciamo che sono mamma l’ ha montata con l’ aiuto della sua piccola Giorgina che ne è stata subito conquistata!

BRUM-BRUM-Balance-Bike-DSCF6129-600x400

Forse ancora qualcuno di voi non conosce la ‘bicicletta equilibrio’ che aiuta i bambini ad assumere quell’ equilibrio fondamentale che serve nel passaggio alla bicicletta con i pedali.
Noi non l’ abbiamo fatto e adesso mi pento pensando a: N e G e alle loro cadute nel tentativo di raggiungere almeno tre pedalate; alle nostre fatiche di genitori nel cercare di farle partire con spinte sempre più forti; alla loro tendenza di pendere a sinistra e raggiungere facilmente l’asfalto con un dieci tra le mani.
Ci fosse stata anche ai miei tempi di bambina forse non mi sarei aperta il mento per due volte cadendo sulle pietre del giardino di casa nel tentativo di pedalare a più non posso per imparare ad andare in bicicletta.

kids_bicycle_12

Vestire I Versiliani: comodità, eleganza, Made in Italy. E io ritorno bambina…

image

Chi come me non comincia a scalpitare per un pizzico di vacanza estiva?

Ho voglia di mare, sole, estate, di bambini che si tuffano, di sorrisi di vacanze insieme, di raccogliere la frutta dagli alberi in giardino, delle colazioni in famiglia senza dover fare corse per i ritardi a scuola.
Ho voglia dell’ estate passata, quella dei miei figli tra la Versilia e l’isola d’ Elba, ho voglia di libertà, di profumi d’estate, di leggere un libro al sole, di isola.
Troppi desideri?

Ricordo le mie estati, diverse da quelle dei miei Three Little Pigs.

Quando ero come loro, le vacanze le immaginavo già dal mese di Febbraio, come del resto accade a Gregorio, e consistevano in lunghi mesi passati sulla stessa spiaggia, in Versilia, a fare corsi di nuoto insieme ad amici, a lunghe passeggiate sulla battigia mano nella mano con la mamma o con il babbo, a scampagnate in bicicletta, a riempirsi di foccaccine, a giocare con le amiche all’ elastico, a raccontarsi segreti nelle cabine dei bagni tipici del posto.

Ricordo sopratutto le domeniche, dopo la messa all’aperto, ci riunivamo a casa con amici e parenti a fare colazioni abbondanti e io e i miei fratelli giocavamo in giardino con gli amici del cuore che ogni domenica passavano da noi.
Giocavamo a nascondino, a bandierina, a calcio, a rincorrerci e a gareggiare in bicicletta lungo il perimetro esterno della casa.

La mia estate sapeva di albicocche, di casse di fichi arrivate per conto di mia zia, di braccialetti fai da te per rivenderli sul mare o fuori dal cancello di casa, di merende al cocomero, di ghiaccioli all’ amarena, di pic nic sotto le tende in spiaggia a mangiare pane arabo, pizza e crostate alla crema con fragoline di bosco.

Belli quei ricordi, belle mie estati in Versilia.

E oggi chi mi aiuta a ricordare con un po’ di nostalgia quelle corse di bambina, che facevo con un vestito di lino giallo e bianco calpestando margherite, è il marchio, nato quest’ anno, I Versiliani.

Amata e Roberta hanno dato vita ad una chicca nell’abbigliamento made in Italy caratterizzata da tessuti scelti con cura, da modelli pratici con un tocco di classicità e dal taglio sartoriale.

image

E’ uno di quei marchi che nascono per amore della Versilia, luogo che Amata e Roberta hanno cavalcato da bambine, poi da adolescenti e adesso come mamme.
Anche loro oggi come me, ritornano lì, in quei luoghi della nostra infanzia, per far vivere ai propri figli le dolci estati che ci hanno accompagnato con la comodità degli spostamenti in bicicletta, con le scorpacciate di focaccine, con le piste delle biglie disegnate sulla sabbia dai nostri sederi, con le avventure in patino alla ricerca delle meduse, con muraglie di castelli di sabbia a fermare le onde inferocite.

Quando hanno lanciato il marchio mi sono sentita subito catapultata in Versilia e nelle mie lunghe estati spensierate. Sarà per questo che ho amato subito I Versialiani!

Il disegno delle cabine bianche e verdi usate per il logo, i colori tenui della collezione, i modelli che ricordano un po’ come vestivo da piccola, mi hanno fatto chiudere gli occhi e rivivere le mie estati di 30 anni fa.
Ricordo che avevo il pigiama uguale ai miei fratelli di cui il pantaloncino era celeste e aveva l’elastico e ne ero affezionata, mi piaceva avere qualcosa uguale a loro, mi piaceva sentirmi comoda.
Ricordo che indossavo gonne e pantaloncini dai tessuti liberty, di colore celeste e giallo.

image

Con i Versiliani, Amata e Roberta aiutano le mamme a vestire i figli comodi mantenendo il gusto della classicità durante le calde giornate e notti d’estate. Lo fanno pensando ai loro figli che amano la praticità, lo fanno con classici bermuda e gonne dalle fantasie ricercate, con i pigiamini freschi e in puro cotone, tutti accomunati dallo stesso carattere distintivo, l’elastico in vita.

image

Sul sito i Versiliani, scegli il modello, scegli il tessuto, selezioni la taglia e hai creato i tuoi Versiliani.

Un acquisto semplice e veloce che renderà i bambini felici di sentirsi comodi nel giocare, correre e saltare.
Pigiami, pantaloni, gonnepantalone, bermuda, gonne e bloomers per bambini da 0 a 12 anni.
Un modo di vestire elegante nella sua praticità
.
Brave Amata e Roberta io vado ad ordinare i pigiamini…