Back to school | Amicizia

_mg_7265

Non è mai facile ricominciare…
Ma è arrivato il tanto desiderato, sopratutto per me, back to school!
E’ tempo insomma di tornare sui banchi di scuola, di affrontare nuove avventure, nuovi ostacoli e di raggiungere nuovi traguardi. E’ tempo di lasciarsi l’estate alle spalle, di raccontarla agli amici, di scriverne testi e farne disegni. E’ tempo di stringere nuove amicizie e coltivare le vecchie, rafforzarne il rispetto, la sincerità, la disponibilità reciproca, la fiducia.

E’ vero che il ritorno a scuola sa di libri, quaderni, grembiule, diario, cartella ecc, ma per me e per i miei figli il ritorno a scuola sa sopratutto di amicizia con la A maiuscola.

Tornare a scuola, anno dopo anno, e ritrovare i vecchi compagni è emozionante.
Il primo giorno di scuola lo è, le mani sudate, il battito del cuore accelerato, il ritrovarsi accanto al migliore amico, rivedere la maestra, aspettare la ricreazione per giocare insieme, raccontare e scambiarsi segreti. Ritrovarsi e riscoprirsi di nuovo amici, mostrandosi per quello che si è, con la propria faccia e le proprie emozioni, trovarsi cresciuti rispetto all’anno precedente con la voglia di condividere le stesse avventure scolastiche ed extrascolastiche.

Ognuno vive la scuola secondo la propria personalità, c’è chi la vive come un sassolino nella scarpa, chi invece si da un gran da fare, chi la mattina vuole arrivare per primo all’apertura del cancello. Chi è pronto a scambiare figurine, chi ad abbracciarsi all’uscita per poi rivedersi il giorno dopo, chi a fare inviti per il giorno stesso e passare un pomeriggio in compagnia ai giardini.

E’ da una settimana che Nina ogni giorno mi chiede: “quando manca al primo giorno di scuola?”. Lei è emozionata, e più sente che il giorno si avvicina e più si stringe nelle spalle con un sorriso pieno di eccitazione. Ginevra fa prove di zaino, lo riempie per sentire quanto è pesante, e si domanda se a piedi la mattina riuscirà a portare quel peso… Gregorio è felice di rivedere i compagni, desidera il ‘giorno corto’ perché la ricreazione dura molto di più rispetto agli altri giorni. Vuole rivedere il migliore amico, organizzare il martedì con lui come accadeva spesso l’anno scorso.

Sono felice che tutti e tre saranno nella stessa scuola del paese, so che Greg proteggerà le sue sorelle, nella loro timidezza lui saprà come prenderle. Gli insegnerà a mostrarsi per come sono, una nella dolcezza, l’altra nella simpatia. Mi sembrano così piccole e non pronte ancora per la prima elementare… Ma lo so sono sono sensazioni di una mamma apprensiva.

3_mg_7279

Nella scia di un nuovo inizio che per molti è emozionante fa al caso nostro la collezione Tiny Cottons AW16.

Sa di facce con il sorriso, strette di mano, frasi in segno di amicizia, chiede ai bambini di essere se stessi con le proprie emozioni, espressioni e sentimenti. E questa collezione più di tutte mi conquista.

Tessuti morbidi, qualità eccellente data dal cotone pima, design creativo e divertente in tutti i capi di abbigliamento. Dai leggins ai cappelli, dalle sciarpe alle felpe. In tutta la collezione si respira la voglia di essere amici con le emozioni che ne seguono.
Mostrami la tua faccia, fammi vedere di che pasta ed emozione sei fatto e io ti prenderò per mano e mi divertirò insieme a te, saremo amici nel rispetto delle emozioni e dei sentimenti di ciascuno di noi.

_mg_7292